La Libertà è partecipazione

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Dice il saggio...

(Aforismi, citazioni e  curiosità

 

Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità: non andare fino in fondo, e non iniziare.

(Confucio)

 

 

 3 visitatori online

 

 

Scrivici

Vittuone nel Cuore

Ultimi articoli

Clicca sull Immagine per accedere al contenuto

Zancanaro-Bergamaschi: chi tradisce chi?

  ZANCANARO - BERGAMASCHI: CHI TRADISCE CHI?   Ho letto sulla stam...

Sul percorso filosofico - ricevo e pubblico

DETERIOR SURDUS EO NULLUS, QUI RENUIT AUDIRE Più da otorinolaringoiatra che da ex...

Sulla Farmacia comunale - ricevo e pubblico

FARMACIA COMUNALE: NESSUN FENOMENO, BASTA MENZOGNE!   L’Assessore al...

Sul Consiglio comunale - ricevo e pubblico

Durante l'ultimo Consiglio comunale, il 29 settembre, l'attuale Amministrazione ha fatto ...

Sportello PD (ricevo e pubblico)

SPORTELLO PD (ricevo e pubblico) Siamo di ritorno da una doppia sessione di distribuzione per...

  • Zancanaro-Bergamaschi: chi tradisce chi?

    Giovedì 19 Ottobre 2017 06:13
  • Sul percorso filosofico - ricevo e pubblico

    Lunedì 09 Ottobre 2017 08:39
  • Sulla Farmacia comunale - ricevo e pubblico

    Lunedì 09 Ottobre 2017 08:32
  • Sul Consiglio comunale - ricevo e pubblico

    Lunedì 09 Ottobre 2017 08:18
  • Sportello PD (ricevo e pubblico)

    Giovedì 28 Settembre 2017 14:33
  • Puliamo il mondo a Sedriano (ricevo e pubblico)

    Giovedì 28 Settembre 2017 09:10

Zancanaro-Bergamaschi: chi tradisce chi?

E-mail Stampa PDF

 

ZANCANARO - BERGAMASCHI:

CHI TRADISCE CHI?

 

Ho letto sulla stampa locale un titolo che mi ha lasciato un tantino perplesso.

Zancanaro distrugge il sogno di Bergamaschi:

"Se si candida in Regione, tradisce gli elettori".

Ma la domanda che mi nasce spontanea è "chi tradisce chi?". Cosa intendiamo dire quando affermiamo che qualcuno tradisce gli elettori? Direi che la risposta più corretta è che dopo essere stato chiesto ed ottenuto il voto ai cittadini elettori,  l'eletto (o il suo sponsor) ha fatto i cavoli suoi senza rispetto né per gli elettori né per il programma elettorale.

Allora, secondo me, e limitatamente alla nomina degli Assessori, gli elettori sono stati sì traditi, ma tempo fa, quando Zancanaro e il suo braccio destro di turno ha "segato" in due round (prima facendolo dimettere ma garantendogli le deleghe, poi togliendogliele) Roberto Cassani, persona più che valida e carismatica, certamente conosciuta (in positivo) in paese, solo perché aveva un cervello funzionante.

Che poi la posizione politica di Cassani sia tornata sulla retta via è un altro discorso (ricordiamoci che era stato "arruolato" su base incolore e con buoni scopi).

Se Maikol Bergamaschi si volesse candidare in Regione (possibilità più che verosimile) - o fosse incoraggiato a farlo -  non capisco chi starebbe tradendo.

Si è candidato a Vittuone? No. 

Ha chiesto voti ai Vittuonesi? No.

Ha fatto promesse elettorali? No.

Mai visto il suo nome sui manifesti della lista, nemmemo come mandatario o committente per la stampa.

Allora? Chi è che viene tradito? Zancanaro stesso che l'ha messo in Giunta?

Direi di no, perché era ovvio fin da subito che quella scelta (imposta?) rappresentava un trampolino di lancio.

Vengono traditi gli elettori Vittuonesi?

Oserei direi che non sono stati raggirati tanto da Bergamaschi quanto da Zancanaro, perché è lui che l’ha messo lì, in barba all’espressione di voto elettorale, ben sapendo che a Maikol non gliene importava nulla del nostro paese (con buona pace di chi ha scelto il nome della loro lista).

Quindi, per concludere, non veniteci a massacrare i marroni con queste stupidate, qui nessuno viene tradito!

Bergamaschi – se si dovesse candidare in Regione – non tradisce proprio nessuno, nemmeno Zancanaro, che verosimilmente conosceva benissimo i risvolti e gli scopi di quella nomina in Giunta.

 

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Ottobre 2017 08:41

Sul percorso filosofico - ricevo e pubblico

E-mail Stampa PDF

DETERIOR SURDUS EO NULLUS, QUI RENUIT AUDIRE

Più da otorinolaringoiatra che da ex sindaco posso tranquillamente affermare che non vi è peggior sordo di chi non vuol sentire.

E così per la seconda volta mi tocca dire al nostro sindaco Zancanaro che no! Il “percorso filosofico” non è costato 38.000 euro come pervicacemente continua a ripetere alla stampa locale!

Non pretendo che vada a leggere le delibere della mia giunta,  ma basterebbe chiedere ai responsabili dell’ufficio tecnico per avere la  risposta giusta, evitando così di dire fesserie.

Il “percorso filosofico”, passeggiata tra i campi che dalla periferia di Vittuone porta al Lazzaretto, non è costato nulla!  Il sentiero era preesistente ed i cartelli che riportano massime di grandi intellettuali furono realizzati dall’associazione ASD  Verso Oriente del compianto Roberto Mauri.

Continuare a ripetermi sullo stesso argomento mi risulta estenuante e poco gratificante. D’altra parte vi sono politici che pensano  di tirare a campare con le menzogne.

Purtroppo se non si sbugiarda il mentitore, le persone prima o poi gli credono.

Ecco perché per l’ennesima volta, e spero ultima, mi vedo costretto a ristabilire la verità. Mi auguro che il mio intervento venga recepito dal sindaco Zancanaro. In caso contrario sono disposto a fargli un esame audiometrico a titolo completamente gratuito.

Vorrei aggiungere che durante la mia amministrazione il periodico comunale ”Vittuone  Informazioni”  era un mezzo per comunicare alla cittadinanza, nero su bianco, quanto veniva fatto dalla giunta. E’ passato più di un anno di amministrazione leghista, ma l’informazione latita.

Delle due l’una: o non hanno fatto niente degno di essere comunicato o non sono in grado di abbozzare un periodico degno di questo nome.

O tutte e due?

Fabrizio Bagini - ex Sindaco di Vittuone 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Ottobre 2017 08:50

Sulla Farmacia comunale - ricevo e pubblico

E-mail Stampa PDF

FARMACIA COMUNALE: NESSUN FENOMENO, BASTA MENZOGNE!

 

L’Assessore al Bilancio del Comune di Vittuone, Maikol Bergamaschi, in un’intervista a un settimanale locale se ne esce, come spesso fanno gli attuali amministratori vittuonesi, con alcune inesattezze. Il nostro assessore afferma che:

  1. La farmacia è stata in perdita per tre anni;
  2. La precedente giunta di centrosinistra ha dormito sonni tranquilli non accorgendosi del comportamento truffaldino dei precedenti gestori della farmacia. Comportamento che ha portato l’Agenzia delle Entrate a sanzionare la farmacia per 150.000 euro;
  3. Loro sono dei ‘fenomeni’ perché si sono accorti di tutto;
  4. Nel 2015 la farmacia comunale faceva utili per 4.000 euro, ora col nuovo Consiglio d’Amministrazione di marca leghista, solo nella semestrale del 2016, si registrano 230.000 euro di ricavi: perché quindi venderla?

 Ci si domanda come mai amministratori comunali, che si credono fenomeni, possano essere così disinformati sulla realtà amministrativa di Vittuone. Rispondiamo, punto per punto, a queste bufale:

  1. La farmacia non è stata in perdita per tre anni. Ecco di seguito indicati i reali valori degli utili: +90.832 euro (2012); +155.824 euro (2013); -93.494 euro (2014); +4.189 euro (2015); +9.512 euro (2016). Assessore Bergamaschi, si vada a sfogliare i bilanci della farmacia.
  2. Se l’Agenzia delle Entrate ha sanzionato la farmacia per evasione dell’IVA e somministrazione illecita di lavoro, lo si deve solo alla giunta di centrosinistra, che nel 2015 aveva indicato alla Guardia di Finanza le scorrettezze scoperte. L’opera di verifica è proseguita con la commissaria prefettizia. Quindi, caro Bergamaschi...
  3. …un po’ di prudenza nel definirsi fenomeno.
  4. Qui tocchiamo il fondo! Un assessore al bilancio che confonde utili coi ricavi!? Ai ricavi si devono togliere spese, tasse, stipendi. Così avremo l’utile, da dividere in questo caso tra Comune e privato. Con quella metà il nostro assessore pensa di poter potenziare i servizi sociali o ridurre la pressione fiscale? Con la vendita della farmacia avremmo avuto a disposizione un bel gruzzolo da gestire nell’interesse della cittadinanza. E la farmacia sarebbe rimasta al suo posto continuando a offrire i propri servizi.

Nel frattempo segnaliamo che i due nuovi componenti del Consiglio di Amministrazione stanno percependo oltre 9.000 euro, mentre nelle precedenti amministrazioni si era stabilito che non dovessero ricevere alcun compenso.

8 ottobre 2017                                                    Partito Democratico Vittuone

Sportello PD (ricevo e pubblico)

E-mail Stampa PDF

SPORTELLO PD (ricevo e pubblico)

Siamo di ritorno da una doppia sessione di distribuzione per Vittuone di 'Pagine Democratiche', ma le nostre iniziative per questa nuova stagione non finiscono qui. Come anticipato proprio all'interno del nostro giornalino, abbiamo aperto uno... 'Sportello in sede Pd'!

Mai come oggi sono tante le difficoltà che incontrano i cittadini alle prese con la burocrazia. Spesso le persone si trovano disorientate, in balia delle scadenze fiscali o della gestione delle pratiche amministrative, a causa della farraginosità di certe norme; sovrapposizioni o contraddizioni finiscono per ricadere sugli utenti.

Ecco che qui si inserisce la concreta presenza del Pd, unito a favore della comunità di Vittuone. Un’azione che vuole affiancare i nostri concittadini, in particolare le fasce più deboli e prive di mezzi, non solo economici.

Con questo spirito è nato ‘Sportello in sede Pd’, un servizio gratuito e aperto il martedì, dalle 15 alle 17, presso il nostro Circolo in Piazza Bartezzaghi 4 (in allegato l'insegna).

In questa fascia orario verranno raccolte le richieste e, se non sarà possibile fornire immediata risposta, ogni cittadino verrà contattato in un secondo momento dagli ideatori del progetto: Franco Fabbretti, Caterina Re e Roberto Cassani. Oltre a loro potremo contare sulla preziosa competenza di Enrico Bodini e delle consigliere Ivana Marcioni e Anna Papetti.

Insomma, con ‘Sportello in sede Pd’ daremo una mano a coloro che… non sanno come fare.
Tutto ciò rispecchia il nostro modo di fare politica, fra i cittadini e per i cittadini.

Grazie,

Partito Democratico Vittuone

Pagina 1 di 88

You are here: Home